CHIMICA, SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI PER LA CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI

LIBRO-TESTO-CHIMICA-STAMPA-1.jpg

I beni culturali, a causa della loro specifica composizione e reattività chimica dei materiali che li costituiscono, ineludibilmente subiscono processi di degradazione connessi a fattori intrinseci, di natura ambientale e/o ad attività antropiche. Questi processi attraverso trasformazioni chimiche, spesso molto complesse, ne pregiudicano le funzioni alterandone l’aspetto e le caratteristiche meccaniche e strutturali.

Negli ultimi anni è stato possibile, mediante l’impiego di prodotti sviluppati dalla chimica moderna e utilizzando innovative tecniche di diagnostica strumentale, mettere a punto dei metodi di conservazione finalizzati da una parte a rimediare agli effetti delle trasformazioni chimiche indotte dai vari fattori di degradazione dall’altra a proteggere i manufatti al fine di prevenire, contrastare e limitare i processi chimici e fisici di deterioramento.

AllegatoDimensione
CHIMICA_SCIENZA_E_TECNOLOGIA.pdf6.82 KB